Seminario AGCI Solidarietà - AGCI GALLURA

Vai ai contenuti

Menu principale:

EVENTI
COOPERAZIONE SOCIALE E WELFARE COMUNITARIO

LA COOPERAZIONE SOCIALE E IL WELFARE COMUNITARIO

SEMINARIO AGCI GALLURA SETTORE SOCIALE

Michele Fiori,  presidente AGCI Gallura.
Un saluto a tutti voi: Cooperatori, Operatori del Sociale, Esponenti del Volontariato, Consulenti e Revisori, un particolare ringraziamento all'Ispettore del Lavoro Giampiero Muroni della DPL di Sassari, e ai Colleghi Giovanni Loi di AGCI Cagliari, Gianfranco Panai di AGCI Sassari.  Un saluto e un ringraziamento speciale al tavolo della presidenza che vede:

Dott.ssa Antonella Malu  - Dirigente del Settore Servizi alla Persona del Comune di Loiri Porto San Paolo e membro dell'Ufficio di Piano per la programmazione e la gestione associata dei servizi alla persona.

Dr. Eugenio De Crescenzo  - Coordinatore nazionale AGCI Solidarietà – Consigliere di presidenza AGCI, Vicepresidente AGCI Lazio.

Dr. Gianni Cossu  - Responsabile di Relazione BANCA PROSSIMA Punto commerciale di Cagliari – Distaccamento di Sassari

Dr. Sergio Cardia - Presidente AGCI Sardegna - Consigliere nazionale AGCI – Consigliere nazionale AGCI Solidarietà

Sono qui a guidarci, con i loro interventi, in questo momento di lavoro che ci vede insieme per approfondire quelle problematiche, e gli strumenti per affrontarle, con le quali ci confrontiamo quotidianamente: appalti, progettazione, selezione personale, formazione, accesso al credito, ccnl, politiche sociali, welfare, general contractor. Naturalmente quella di oggi costituisce solo una tappa del percorso avviato da 5 anni con AGCI GALLURA  e, con molti di voi, da 10, 15 e anche 20 anni fa.  Confidiamo, con l'amico De Crescenzo, con tutti voi e con chi non è qui perché il duplice ruolo di Presidente/Operatore lo ha trattenuto sul campo di battaglia quotidiano, di avviarci alla grande stagione congressuale che si svolgerà da qui alla primavera 2011 per rinnovare l'intero settore di AGCI Solidarietà per meglio supportarci e sostenerci nelle prossime, faticose ma affascinanti, sfide che il nostro settore ci pone innanzi.
Buon lavoro a tutti e grazie ancora per aver accolto il nostro invito.

Di seguito la sintesi della cronaca dei lavori.

Nella Sala Turchese del Conference Center Blu Marine erano  presenti oltre 40 addetti ai lavori, fra dirigenti cooperativi, volontari e dirigenti nazionali e regionali della 3^ Centrale laica del movimento cooperativo. La prima in Gallura con le sue 24 coop e le 6 onlus nel settore solidarietà. Dopo le registrazioni di rito e la distribuzione di alcune una cartelle contenente una ricca dotazione informativa della  associazione e di Banca Prossima, i lavori sono stati introdotti dal presidente Michele Fiori, che ha salutato la qualificata platea, presente la DPL di Sassari con l'ispettore Giampiero Muroni, l'AGCI di Cagliari con Giovanni Loi, quella di Sassari con Gianfranco Panai e, il Presidente AGCI Sardegna, Sergio Cardia, che sedeva al tavolo della presidenza con Fiori, Gianni Cossu di BancaProssima, Antonella Malu dell'Ufficio di Piano, PLUS OT, e il Coordinatore nazionale di AGCI Solidarietà, Eugenio De Crescenzo che ha svolto la relazione introduttiva. Dal suo punto di vista privilegiato – il settore AGCI annovera 800 cooperative –  De Crescenzo ha delineato il quadro generale nel quale operano gli “imprenditori del sociale” che costituiscono l'asse portante del sistema di welfare. Partendo dagli inizi “eroici” degli anni '70, dalla legge Basaglia, passando per  la L.328, e giungendo all'oggi, ad un presente dove le imprese per meglio strutturarsi e stare sul mercato del non profit dei servizi alla persona devono usare al meglio gli strumenti finanziari per lo sviluppo e la formazione: Foncoop, Generalfond, CFI, CoopForm. Fiori ha poi passato il testimone a Filippo Sanna, direttore AGCI (come Fiori, già cooperatore sociale dal 1985). Sanna ha innescato una breve polemica citando un caso in cui si vedeva la Prov. OT escludere una coop, operante in ambito educativo, da un bando volto ad ottenere un contributo di settore motivando così “infatti trattasi di iniziativa di carattere socio-educativa e non di carattere produttivo, e pertanto non può ricevere i benefici.....”. Caso, ha motivato Sanna, emblematico dell'incapacità di certe amministrazioni a riconoscere la dimensione imprenditoriale della cooperazione sociale. E' stata poi la volta della Dott.ssa Antonella Malu nella sua veste di  membro dell'Ufficio di Piano per la programmazione e la gestione associata dei servizi alla persona, che ha  delineato  il non semplice ruolo cui sono chiamati i responsabili della programmazione nel far conciliare l'esigenza di maggiori servizi sociali con i tagli imposti dalle politiche nazionali. Ovvero: migliore qualità di vita e di risposta ai bisogni partendo da minori risorse e dalle richieste politiche. Interessante come attraverso le politiche di PLUS diviene possibile estendere anche ai piccoli comuni servizi prima sconosciuti (mediazione familiare, affido familiare).
E' stato quindi il turno di Gianni Cossu, responsabile di relazione di Banca Prossima (gruppo intesa sanpaolo), che ha illustrato la mission del nuovo soggetto del credito: “Banca Prossima è nata con un solo obiettivo: favorire la crescita del nonprofit. Dei suoi operatori e del bene che essi producono a favore di milioni di persone”. Un intervento seguito con attenzione, mista ad un filo di scetticismo – i rapporti del mondo dell'impresa tutta, e di quella sociale in particolare  sono non proprio idilliaci dopo Basilea 2 e dopo la crisi degli ultimi 2 anni che ha provocato una forte stretta creditizia. La platea, per bocca del Dr. Ricci (commercialista) chiedeva: “ci spieghi come fate ad attribuire due rating, uno di mercato ed uno per il sociale?”.
Cossu accennava alla informazioni tecniche richieste e Sanna, supportandolo, ricordava: “Quella di oggi è la prima tappa di un percorso volto a riavvicinare imprese e enti di credito”. L'ultima relazione è stata svolta da Sergio Cardia, presidente AGCI Sardegna, che con un intervento asciutto ma completo ha delineato le coordinate della finanziaria regionale 2010 e del suo collegato per il quale i tavoli delle associazioni stanno, unitariamente, incontrando la giunta Cappellacci per ribadire le esigenze del mondo dell'impresa per il rilancio dell'economia sarda. Cardia ha infine ricordato il lavoro di AGCI, e i suoi nuovi strumenti a supporto delle cooperative, tra questi spicca il neocostituito consorzio regionale  per la formazione professionale. Sanna, a nome del Presidente  Fiori e di AGCI Gallura, ha quindi salutato il numeroso e qualificato pubblico facendo distribuire in omaggio ai presenti, in esclusiva,  il volume CCNL dei lavoratori della cooperazione sociale. L'ultima battuta è spettata al Dr. De Crescenzo. L'incontro è terminato con un happy hour, offerto da AGCI, che ha permesso di proseguire l'incontro in maniera più informale.

Ufficio stampa AGCI Gallura
347.9808044


ATTIVITA'  SVOLTE DA AGCI GALLURA SETTORE SOCIALE
  ATTIVITA' ORDINARIA
Assistenza tecnica, politico sindacale e di general contractor
Divulgazione materiale e tariffe CCNL Cooperative Sociali presso EEPP
Assistenza alla costituzione, elaborazione statuti ed oggetti sociali, modifiche statutarie per Cooperative e Associazioni di Volontariato
Servizio circolari: cartacee, fax email, aggiornamenti su sito web
Promozione e sviluppo nuove cooperative e associazioni
Istruttoria pratiche per iscrizione in albi regionali e/o nazionali
Messa in rete nel sistema imprese/associazioni
Divulgazione bandi nazionali, regionali e provinciali inerenti il settore
EVENTI PERIODICI
Febbraio 2005 – Corsi ”Lavoratori e addetti al pronto soccorso” - Olbia e Tempio
Marzo 2005 – 1° Congresso provinciale AGCI Gallura “Cooperazione e Nuova Provincia” - Olbia
Aprile 2006 – 1^ Assemblea settore sociale AGCI Gallura - Luras
Luglio 2006, in partenariato con Coop. Oltrans Service e In.Ser. “esposizione Costumi Tradizionali della Sardegna” Anfiteatro Porto Rotondo – P.rotondo
Novembre e Dicembre 2006 “Percorso Formativo: mediazione per il lavoro di persone svantaggiate” - qualificato 13 operatori di 6 coop.ve - Olbia
Aprile 2007 Assemblea in preparazione al 3° Congresso AGCI Solidarietà contenuti: Linee attuative L.R. n.23/2005; Informativa Decreti Attuativi Previdenza complementare (destinazione TFR) - Olbia
Maggio 2007 partecipazione al 3° Congresso AGCI Solidarietà con 4 delegati – Roma
Giugno 2007 – Memorial Musicale con gruppi punk rock giovanili - Olbia
Maggio 2008 – 2° Congresso AGCI Gallura “Cooperazione: Lavorare in rete per lo Sviluppo” - Olbia
Giugno 2008 – Partecipazione XXI Congresso nazionale AGCI - Roma
Ottobre 2008 – Partecipazione al VII Congresso AGCI Sardegna – Cagliari
Novembre 2008 – Partecipazione ai tavoli di PLUS Distretto sanitario  di Tempio - Tempio
Luglio 2009 – partecipazione ai tavoli di PLUS Distretto Sanitario di Olbia – Olbia
Settembre 2009 – Partecipazione a CIVITAS II – 2^ Fiera regionale della Cooperazione Sociale - Nuoro
2005/2009 Partecipazione ai vari momenti di Coordinamento nazionale di AGCI Solidarietà - Roma
Marzo 2010 Seminario LA COOPERAZIONE SOCIALE E IL WELFARE COMUNITARIO – Olbia
Aprile 2010 – Partecipazione alla “Mostra in Piazza Mercato – attività commerciali e di servizio”

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu